autodromo

Oggi L’arena ha pubblicato questa mia lettera: 

E così sembra che l’autodromo si farà. Tale decisione, presa recentemente dalla giunta provinciale (di centro-destra) è a mio giudizio immorale e irresponsabile. Immorale perché in un momento di recessione economica mondiale, quando un bambino muore di fame ogni cinque minuti, è puro cinismo gettare risorse dalla finestra per costruire qualcosa di futile e inutile (autodromi in Italia ce ne sono più che a sufficienza, tutti sottoutizzati). Irresponsabile perché si distruggeranno in modo irreversibile chilometri quadrati di verde agricolo, coprendo il territorio di cemento e di asfalto, con tutte le conseguenze inevitabili sul piano idrogeologico. Si incrementerà l’inquinamento e si impoverirà l’ambiente. A quale logica corrisponde questa scelta? A mio avviso si tratta soltanto di una speculazione finanziaria a beneficio di pochi e a danno della comunità.

La lega Nord era, inizialmente, contraria alla costruzione dell’autodromo. Perché si è convertita? Forse a causa della ‘delicate question d’argent’ (brutalmente: per i schei?).

Prendo atto del fatto che sia in Comune che in Provincia, la lega è sempre più attenta alle esigenze del capitale e sempre meno a quelle dei semplici cittadini. Ciò non mi meraviglia affatto, ma se ne saranno accorti i suoi elettori?    

 

(la frase sottolineata è stata cancellata sul giornale