Turisti a Verona

Anni fa, mi è capitato di vedere un dépliant, relativo ad un viaggio organizzato, per turisti statunitensi in Italia. Il viaggio, molto breve, prevedeva la visita a quattro città: Roma e Venezia, in modo più accurato e poi, di sfuggita, Pisa e Verona. Venivano indicate le ragioni di questa scelta. Ovvie per quanto riguarda Roma, meno ovvie per Venezia (la città dei canali, come se Palazzo Ducale, per fare un esempio, fosse bello solo perchè si affaccia sulla laguna). Banale per Pisa (la torre pendente,che, in verità, è un capolavoro in sè, non certo per la sua pendenza); Addirittura deprimente per Verona, la cui visita era limitata alla casa di Giulietta, che, come è noto è un falso: il balcone, di una tipologia del tutto inesistente nel medioevo, è in realtà un sarcofago. Per conoscere Giulietta ( e Romeo) non occorre venire a Verona, basta leggere Shakespeare.