Ateismo

Nello scorso gennaio c’è stata una polemica relativa a certa propaganda che era stata proposta da alcuni gruppi professanti l’ateismo. Ho espresso la mia opinione in una lettera all’Arena

Verona, 22/01/09

In merito alla difesa dell’ateismo. Sono un cittadino italiano, appartenente cioè ad una nazione dotata di una Costituzione che riconosce, a tutti, la libertà di culto (e non culto).

Per questa ragione e per intima convinzione, riconosco il pieno diritto agli atei di manifestare e propagandare il loro pensiero. Da parte mia, manifesto liberamente la mia fede cattolica, ma, come diceva Voltaire, mi batterò sempre perchè tutti possano esprimere liberamente le proprie idee, e sempre le rispetterò. Vorrei soltanto fare un appunto: trovo antistorico che alcuni atei definiscano gli ultimi 2009 anni come ‘era vigente’ anziché ‘dopo Cristo’ perché l’evento Cristo è, comunque la si pensi, l’evento fondamentale per tutta la civiltà Occidentale. Vorrei inoltre precisare che ho parlato di idee. All’antisemitismo del Sig. Bellazzi, non riconosco la dignità di ‘idea’: si tratta soltanto di un meschino (e purtroppo tragico) pregiudizio, verso il quale non ritengo di dovere alcun rispetto.